cucina,ricette La Cucina Economica: Vi ho già detto come fare il pane cafone?

mercoledì 19 dicembre 2012

Vi ho già detto come fare il pane cafone?


Mamma mia dammi cento lire, che in America voglio andar...
Per giovani e meno giovani la ‘Merica’di fine ‘800 rappresentava un sogno, moltissimi lo inseguirono pensando che sarebbe stato facile realizzarlo…

Con fagotti colmi di cibi della loro terra attraversarono l’oceano in camerate di terza classe, senza mai perdere la voglia di sognare e di cantare.

E via a scavare tunnel ed innalzare grattacieli per i paperoni d’America, ma quando suonava il mezzogiorno ecco ricomparire i fagotti delle mamme o delle mogli da cui uscivano fette di pane cafone e sleppe dei formaggi di casa.
E’ quella la miscela segreta del cemento delle centinaia i grattacieli costruiti: voglia di lavorare e pane cafone.

Così La cucina economica prepara il pane cafone.
Ingredienti:
Farina – 480 g Manitoba (in mancanza 00)
Acqua – 300 ml
Sale - 2 cucchiaini
Lievito di birra - 6gr 
Procedimento:
  • Sciogliere il lievito in acqua tiepidissima ed unirlo alla farina, salare e lasciare a riposo l’impasto per 14 ore coperto.
  • Riprendere il lievitino preparato precedentemente e capovolgerlo sul piano da lavoro infarinato,stenderlo e fare le pieghe in questo modo.

  • Avvolgerlo in una canovaccio infarinato e lasciatelo lievitare nuovamente fino al raddoppio
  • Accendere il forno alla massima potenza e fatelo riscaldare per 10 minuti.
  • Mettere il pane in una pentola di alluminio bassa e lasciatelo cuocere per 30 minuti
  • Dopo i primi 30 minuti,toglierlo dalla pentola e fatelo cuocere per altri 15 minuti sulla griglia
  • Sfornate il vostro pane cafone


2 commenti:

  1. Fatto, sfornato e assaggiato ancora caldo. Ottimo!
    Mi ha dato una grande soddisfazione, superiore a ricette elaborate e complesse, forse perchè il pane buono in commercio è diventato merce rara.
    Voglio provare anche ad introdurre olive nell'impasto, per farlo ancora più cafone !

    RispondiElimina
  2. Bravissima anche io lo trovo buono.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo contributo